Catania, dietrofront dei dissidenti e gruppo quasi al completo

ll Catania recupera pezzi importanti in vista dei playoff e lo fa solo ventiquattro ore dopo l’inizio del raduno a Torre del Grifo, dove ieri ben otto giocatori della rosa non si erano aggregati al gruppo. Ago della bilancia per sei di questi il mancato pagamento degli stipendi di gennaio e febbraio, ma adesso quasi tutti hanno cambiato idea, accettando le garanzie offerte dalla società rossazzurra.

Già ieri sera Furlan, Silvestri e Calapai avevano infatti deciso di raggiungere i compagni e saranno così subito a disposizione di Cristiano Lucarelli per la fase finale della stagione. Ci ripensano anche Esposito e Barisic, che fino a poche ora fa sembravano intenzionati a non cambiare decisione in assenza di novità concrete sul pagamento delle mensilità arretrate. Buone notizie pure per Mbende e Beleck, che hanno risolto rapidamente i problemi di trasferimento legati all’emergenza coronavirus e sono già rientrati in Sicilia.

Discorso diverso per Di Molfetta, che nei giorni scorsi aveva chiesto lo svincolo d’ufficio al Collegio Arbitrale. Da ieri però il suo entourage ha ripreso a dialogare con la dirigenza rossazzurra anche grazie alla mediazione di Lucarelli, per valutare se ci siano o meno i margini per ricucire lo strappo tra le parti. Gruppo quasi al completo, quindi, ed evoluzioni importanti che potrebbero permettere al Catania di dare un senso al finale di stagione, malgrado i gravi problemi economici.

Fonte: gianlucadimarzio.com

Frank_Catania_una _Fede

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Tutti negativi i tamponi del primo ciclo sui giocatori del Catania,oggi primi allenamenti individuali a Torre del Grifo.

Mar Giu 16 , 2020